COSTAOVEST – CHIRURGIA DEL CUORE TRA MITO E REALTÀ, AL ROTARY CLUB LIVORNO

Livorno, 27 novembre – Giovedì 30 novembre alle ore 20,15 allo Yacht Club di Livorno, il dottor Lorenzo Menicanti terrà una relazione dal titolo “La chirurgia del cuore, tra mito e realtà”. Lorenzo Menicanti, è nato ad Ivrea e, dopo aver girato gli ospedali di mezzo mondo, oggi opera al San Donato di Milano. Dal 1990 è primario della Divisione di Cardiochirurgia del Policlinico San Donato dove dal 2015 è Direttore dell’Area di Cardiochirurgia e Direttore Scientifico dell’IRCCS.
La Cardiochirurgia dell’IRCCS Policlinico San Donato è la più attiva in Italia con oltre 50.000 pazienti trattati.
Dal 1989 oltre 16.000 pazienti sono stati operati dal Dottor Menicanti, e grazie a quest’enorme esperienza si è reso conto che spesso il semplice innesto di un by-pass non basta a risolvere il problema di un paziente. Per questo ha studiato una tecnica chiamata “rimodellamento del ventricolo“, è un intervento chirurgico “che in modo un po’ spinto – spiega Menicanti – potremmo definire la chirurgia plastica del muscolo cardiaco”. Pensata, appunto, per cuori affaticati, provati da infarti e malattie che ripristina la forma originaria del muscolo cardiaco. Per spiegarla, Menicanti ha paragonato il cuore alla ruota di una bicicletta. Quando un infarto lascia la sua cicatrice sul cuore, si può formare una bolla, così come avviene nella camera d’aria della bicicletta. Il cuore, e la ruota, perdono l’efficienza meccanica e non lavorano bene come dovrebbero, in modo tale che, se non si interviene prontamente, c’è il rischio che si rompano definitivamente.
Pochi mesi fa, con un intervento mai realizzato prima, al Policlinico San Donato il dottor Menicanti ha ridato una vita normale ad una bambina di dieci anni, affetta da una malformazione cardiaca congenita, una piccola paziente che il nonno ha ribattezzato “il pulcino combattente”.
L’IRCCS Policlinico San Donato fondato nel 1969, è un grande ospedale di ricerca e insegnamento, sede del Dipartimento cardiovascolare Edmondo Malan, che si pone al primo posto in Italia e tra i primi in Europa per volume di attività – 2.000 interventi di cardiochirurgia all’anno – ed efficacia delle prestazioni nelle malattie del cuore e dei vasi.
È sede del Triennio clinico del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Milano e di numerose Scuole di Specializzazione.
È il primo ospedale ad alta specializzazione interamente certificato ISO 9002 in Europa, dispone attualmente di 380 posti letto accreditati, 12 sale operatorie e di tutta l’alta tecnologia biomedica; al suo interno operano circa 1.000 addetti di cui 200 medici specialisti.
È un’istituzione ospedaliera fortemente attiva anche nella cooperazione internazionale, ha infatti organizzato oltre 170 missioni nei paesi più disagiati con scopo didattico, clinico e umanitario.
È anche sede di formazione permanente per specialisti provenienti da diversi Paesi, con l’assegnazione, con fondi propri, dal 1992 ad oggi di 180 borse di studio.
Il Policlinico San Donato eroga prestazioni in tutte le principali specialità medico – chirurgiche e dispone di un Pronto Soccorso DEA integrato nella rete del 118 per l’urgenza ed emergenza dell’area metropolitana milanese.
Il Policlinico San Donato è stato riconosciuto dal Ministero della Salute “Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico” (IRCCS) per la ricerca e la cura delle “Malattie del cuore e dei grandi vasi nell’adulto e nel bambino” in considerazione dell’eccellenza dell’attività clinica, didattica e scientifica.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *